Back to Question Center
0

Vendite online per realizzare il 9% di tutti i punti vendita entro il 2016

1 answers:

In un rapporto pubblicato lunedì da Forrester Research, i consumatori statunitensi hanno speso più di $ 200 miliardi nel 2011 per effettuare acquisti online. Si prevede che aumenterà fino a 327 miliardi di dollari entro il 2016. Secondo Sucharita Mulpuru, analista di Forrester, le vendite online rappresenteranno quasi il 9% di tutte le vendite entro il 2016, rispetto a circa il 7% di tutte le vendite di oggi.

Mulpuru afferma che la crescita dell'e-commerce è guidata da diversi fattori: "maggiore comfort per i consumatori con l'acquisto di varie categorie online, più ampie possibilità di shopping online con dispositivi mobili e tablet (iPad), nuovi modelli di acquisto innovativi che. allontanare la spesa dai negozi fisici (come le vendite flash, i modelli di abbonamento), i programmi di fidelizzazione online e le aggressive offerte promozionali dei rivenditori online - time tracking software. "

Il 53% di U. S. Popolazione acquistata online nel 2011

Gli acquirenti stanno espandendo anche le categorie che acquistano online. Nel 2001, Forrester ha riferito che solo tre delle 30 categorie di vendita al dettaglio erano in grado di attribuire più del 20% delle vendite ai canali online. Quel numero è cresciuto fino a otto categorie entro il 2011 e si prevede che salirà a 14 entro il 2016.

La convinzione di poter trovare un accordo migliore online spinge anche i consumatori verso i siti di e-commerce, riferisce Forrester. "Gli acquirenti online ritengono che le promozioni disponibili online siano addirittura migliori di quelle che potrebbero trovare altrove. “

F-Commerce?. Not So Much ..

Ma Mulpuru è più scettico sul futuro del F-commerce. F-commerce, o utilizzando Facebook e altri social media, per effettuare vendite online. Dal momento che Facebook è il sito web più visitato al mondo, alcuni analisti hanno ipotizzato che fare il salto nelle vendite online potrebbe essere un boom, potenzialmente persino più grande di Amazon e PayPal.

Nondimeno, Gap Inc., JCPenney e Nordstrom nell'ultimo anno hanno tutti aperto e chiuso i negozi su Facebook.

"C'era molta anticipazione sul fatto che Facebook si sarebbe trasformata in una nuova destinazione, un negozio, un luogo dove le persone avrebbero fatto acquisti", ha detto Mulpuru. "Ma è stato come cercare di vendere roba alla gente mentre sono in giro con i loro amici al bar. "

In altre notizie del rapporto, Forrester ha previsto che le vendite online in Europa ammonteranno a 171 miliardi di euro (circa $ 230 miliardi) in Europa entro il 2016 a partire da 96. 7 miliardi di euro (circa $ 130 miliardi). nel 2011.

April 11, 2018